Federer a 155 passi dall’Olimpo!!!

di Alessandro Perrone

Il primo Slam della stagione è finito, è tempo di bilanci. Parliamo di classifica ATP?

Attualmente i primi otto giocatori della classifica sono

Classifica ATP al 3 febbraio 2018
No Atleta Punti
1 Rafa Nadal 9.760
2 Roger Federer 9.605
3 Marin Cilic 4.960
4 Grigor Dimitrov 6.630
5 Alexader Zverev 4.610
6 Dominic Thiem 4.060
7 David Goffin 3.460
8 Jack Sock 2.880
9 Juan Martin del Potro 2.815
10 Pablo Carrena Busta 2.705

 

Analizziamo questa classifica. Il distacco dal numero uno del fresco vincitore degli Australian Open  (9605) si e’ assottigliato a soli 155 punti. Nadal infatti, non ha confermato la finale dell’anno scorso e ha perso circa 1000 punti.

Marin Cilic si posiziona terzo ma primo degli “umani “a quasi 5000 punti di distacco dai due fuoriclasse del tennis mondiale.

Onestamente e’ strano non vedere in questa classifica giocatori come Nole, Wawrinka, Berdich, Murray che l’anno scorso non hanno potuto giocare tanti tornei a causa di infortuni vari.

E’ bello notare inoltre che Il numero 10 della classifica ATP e’ a circa 7000 punti indietro rispetto alla vetta.

Numeri da paura che denotano l’abisso di classe tra i primi due e “il resto del mondo tennistico”.

La battaglia (tennisticamente parlando) per la conquista del trono dell’ATP, almeno nel breve periodo, è una questione tra il maiorchino e l’elvetico. 155 punti per arrivare al trono del mondo ATP.

  • Il sorpasso è assolutamente possibile ma per sapere il quando, devono essere analizzati parecchi fattori :
  •  Il calendario che i due giocatori sceglieranno,
  • la condizione fisica,
  • i punti da difendere,
  • i risultati.

La prossima tabella mostra i prossimi tornei e i punti da difendere dei due giocatori:

Tornei Febbraio Marzo 2018
Torneo Data Federer Nadal Punti in Palio
Acapulco 26/02 0 300 500
Dubai 26/02 45 0 500
Indian Wells 05/03 1000 90 1000
Miami 19/03 1000 600 1000

 

Analizzando la tabella, si evince che  Federer avrà la sua prima possibilità a fine feebbraio, quando si disputeranno i due tornei Atp 500 ATP di Acapulco e Dubai. In questi due tornei sono in palio per il vincitore 500 punti ATP e Nadal deve difendere i 300 punti della finale persa ad Acapulco lo scorso anno contro l’americano Sam Querrey (col punteggio di 63 76), mentre Federer dovrà difendere solo i 45 punti accumulati a Dubai dopo essere uscito a sorpresa al secondo turno per opera de 26enne russo Evgeny Donskoy (con il punteggio di 3-6, 7-6, 7-6, avendo inoltre sprecato 3 match point).

Facendo un po’ di calcoli fantatennistici, Nadal è chiamato almeno ad arrivare in semi-finale se Federer non dovesse partecipare al torneo di Dubai per mantenere la prima posizione mentre se lo svizzero dovesse partecipare e andare in finale o vincere il torneo, la prima posizione mondiale sarebbe allora sua.

Dopo questi tornei, cominciano i tornei Master 1000, e qui la fortuna e’ alternativamente a Nadal e Federer. Infatti i primi due tornei sul cemento americano se li e’ aggiudicati Roger Federer (che quindi deve difendere i 2000 punti conquistati nelle due finali) mentre Nadal, nei due tornei, deve difendere solo i 90 punti dell’ottavo di finale del torneo di Indian Wells e i 600 della finale di Miami. Dal Fantatennis passiamo alla matematica, Nadal ha un vantaggio di 1320 punti teorici.

Dobbiamo però ammettere che per il Nadal di adesso, che si e’ dovuto ritirare dal torneo australiano per un infortunio alla gamba, il cemento non e’ la sua superficie preferita. Vedremo se e come recupererà la sua forma fisica migliore.

Dopo la stagione americana, inizia la stagione europea con i tornei sulla terra battuta, la superficie preferita del maiorchino. Nadal, lo scorso anno, ha dominato e vinto quasi tutto fino al Roland Garros (solo Roma, dei master 1000 sulla terra, gli è sfuggito), quindi deve difendere tantissimi punti. Federer, al contrario, lo scorso anno, decise di saltare in toto i tornei su terra, per prepararsi alla stagione sull’erba (decisione che lo ha porterà alla vittoria di Wimbledon).

Dovesse disputarli tra qualche mese, non avrebbe nessun punto da difendere, il che andrebbe tutto a vantaggio suo,  in attesa della parte di stagione dedicata all’erba.

Federer, mai pago delle sue vittorie e dei suoi record, vuole mettere ancora altre settimane da numero uno dopo le 302 attuali, ma il suo amico-rivale non starà certamente a guardare.

Si prospetta un testa a testa tra i primi due della classe, con vantaggi alterni.

Vedremo altri epici incontri tra questi due atleti.

Una annata avvincente, tutta da vedere.

Ma non dimentichiamo anche di quelli che l’anno scorso non erano “disponibili”,  che sono affamati di successi, e che vorranno mettere, giustamente, i bastoni fra le ruote ai due campioni. Parlo di Nole, Murray, Berdich, Wawrinka, Del Potro, ma anche dei “nuovi” che vogliono far vedere che anche loro vogliono il loro momento di celebrità, tipo Dimitrov, Kyrgios, Zverev, Chung, Shapovalov che hanno fatto tanto bene l’anno scorso e che quest’anno dovrebbero confermarsi come speranze del tennis futuro.

Intanto il futuro, almeno da quello che si è visto finora e’ l’elvetico, una certezza a 36 anni.

Al prossimo articolo.

0Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *