La Gran Bretagna conquista NewYork: Kyle Edmund vince il torneo a spese del nostro Andy Seppi

di Alessandro Perrone

Si ferma all’ultimo ostacolo la corsa di Andreas Seppi al “New York Open”, torneo ATP 250 (dal 2018 ha preso il posto in calendario dello storico torneo di Memphis) con un montepremi di 719.320 dollari che si è concluso sul veloce indoor del Nassau Veterans Memorial Coliseum di Long Island.

Il 35enne di Caldaro, da lunedì nuovo numero 80 del ranking mondiale, è stato battuto dal britannico Kyle Edmund (62 ATP) con i parziali di 7-5, 6-1 in un’ora e 21′ di gioco.

Partita che è stata in equilibrio fino al 5-5 del primo set: da quel momento Edmund ha piazzato un parziale di 7 giochi a uno, lasciando un solo turno di battuta all’azzurro, complice anche un problema agli adduttori, che lo ha costretto a chiamare il Medical Time-out quando era sotto di 4-1 nel secondo set.

Prestazione impeccabile per l’inglese, in particolare al servizio, con 31 punti su 33 ottenuti con la prima e senza concedere alcuna palla break, padrone sempre del gioco.

Partita molto difficile, le statistiche tra i due giocatori la dicono lunga: in sei incontri l’italiano lo ha battuto in una sola occasione e sulla terra di Montecarlo, superfice non tanto congeniale per il giocatore inglese

L’altoatesino perde così la settima finale in carriera, fallendo l’assalto al quarto titolo dopo quelli di Eastboune 2011 e Belgrado e Mosca 2012: per il 25enne nato a Johannesburg, alla terza finale nel circuito maggiore, arriva il secondo successo dopo quello conquistato nel 2018 ad Anversa, sempre sul cemento indoor.

 

 

Curiosità

Rimangono tre i trofei Atp messi in bacheca (nel 2011 sull’erba di Eastboune e nel 2012 a Belgrado e Mosca)  in dieci finali dal tennista italiano, che con i suoi quasi 36 anni è il tennista italiano più anziano a raggiungere l’ultimo atto nel circuito maggiore nell’Era Open (35 anni e 7 mesi aveva Paolo Lorenzi quando raggiunse nel 2017 la finale a Umago).

Grazie a questo risultato Andreas, con 150 punti della finale,  da lunedi’ risale al numero 80 del ranking mondiale e si porta a casa un price money di circa 70.000 dollari, mentre Edmund, con i 250 punti della finale si porta al 45° posto Atp e un price money di poco piu’ di 120.000 dollari

 

Un doveroso grazie a Supertennis che ha trasmesso la finale.

0Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »