Lutto nel mondo del tennis: Arianna Rossetto e suo papà sono deceduti in un incidente stradale

Lutto nel mondo del tennis italiano giovanile: Arianna Rossetto, 17enne iscritta al Tennis Club Noventa e considerata dagli addetti ai lavori una delle più promettenti ragazze, è morta in un incidente stradale sull’autostrada A31 Valdastico Sud.
L’incidente e’ avvenuto martedì in tarda mattinata lungo lo stesso tratto dell’A31, all’altezza del casello di Albettone-Barbarano, in direzione Vicenza.
Nel doppio tamponamento ha infatti perso la vita Arianna Rossetto, 17 anni, iscritta al Tennis Club Noventa di cui era una delle giovani più promettenti, che rientrava insieme al padre Luciano da un torneo disputato a Ferrara.
Il tragico incidente ha visto la morte di altre 2 persone che sono state tamponate, come la macchina della famiglia Rossetto, dal camion, e cinque feriti, che sono ricoverati in ospedale.
La vettura sulla quale viaggiavano, entrata dal casello di Noventa e dopo pochi chilometri costretta a fermarsi a causa del primo incidente, era stata tamponata da un tir piombato sulle auto ferme che ha causato un’esplosione da cui si è innescato l’incendio che ha ucciso padre e figlia.
A Noventa ci sarà lutto cittadino nel giorno del loro funerale.
Arianna, studentessa in un istituto alberghiero, è una ragazza solare, ama studiare e giocare a tennis, che pratica con buoni risultati (era classificata seconda categoria).
Iscritta al Tennis Club Noventa, di cui era una delle giovani più promettenti, stava ritornando da un torneo disputato a Schio.
Alle 13 Arianna Rossetto doveva scendere in campo per disputare la sua terza partita del torneo open Andritz Hydro contro la trentina Francesca Covi. L’arbitro della partita alle 13 ha telefonato ad Arianna per capire dove fosse: era morta da circa un’ora. Il direttivo del Tennis club Schio ha scritto un post Facebook. «Siamo profondamente rattristati per la morte di Arianna Rossetto e di suo padre Luciano. Arianna aveva deciso di partecipare al nostro torneo, ma alle 13 non si è mai presentata. A nome di tutto lo staff e dei giocatori del torneo open Andritz, vogliamo estendere profonde condoglianze alla sua famiglia. Sarà ricordata con un minuto di silenzio durante le finali del torneo».
Il Blog del tennis vuole esprimere il proprio cordoglio e la vicinanza alla famiglia Rossetto e alle altre vittime dell’incidente.
Il sottoscritto ha avuto la fortuna di vederla giocare in un paio di tornei che aveva fatto negli anni.

Buon viaggio Arianna, ti vogliamo pensare giocare negli splendidi campi lassu’ in paradiso col tuo papà.

 

0Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *