Wimbledon 2018: inizia la seconda settimana

di Alessandro Perrone e Elena Montin

La prima settimana e’ passata, e siamo arrivai agli ottavi di finale di questo splendido torneo.

Prima nota molto molto negativa: nessun italiano nel tabellone degli ottavi maschili, solo la Camila nel torneo femminile.

Questo dovrebbe fare riflettere all’interno della FIT, ma adesso non voglio fare polemiche, questo sara’ frutto di un altro articolo.

Il grande fiume del tennis racconta di 132 edizioni di questo torneo, tutti i migliori giocatori lo hanno giocato e vinto nel corso della sua vita “secolare”.

Nella competizione maschile delle 32 teste di serie solo 10 sono rimaste in gioco (quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare), e spicca anche questo istrione del tennis Ernest Gulbis che dalle qualificazioni si e’ inserito tra i miglio 16 del torneo battendo al terzo turno il “peter pan del tennis” Alexander Zverev.

Federer e Nadal stanno viaggiando come dei treni, chissa’ se vedremo una altra delle loro epiche battaglie nel centrale del Circrolo di Wimbledon. L’unica cosa sicura e’ che lo spagnolo, che si è liberato agevolmente del Next Gen australiano De Minaur, centrando gli ottavi gli ottavi del torneo, ha la certezza di rimanere numero uno indipendemtente dal risultato di Federer nel torneo. Djokovic fa fuori Edmund, e accede anche lui ai quarti di finale.

Le partite dei quarti sono:

  • FEDERER R. – MANNARINO A.
  • MONFILS G. – ANDERSON K.
  • MC DONALD M. – RAONIC M.
  • ISNER J. – TSITSIPAS S.
  • KHACHANOV K. – DJOKOVIC N.
  • NISHIKORI K. – GULBIS E.
  • DEL POTRO J. – SIMON G.
  • VESELY J. – NADAL R.

Partite molto interessanti, vedremo se qualcuno riuscira’ a strappare un set all’elvetico ( o almeno un paio di palle break sul suo servizio), o a giocare alla pari con Nadal, o se il redivivo nole rientrera’ nel gota del tennis dopo l’infortunio.

Ma di argomenti ce ne sono tanti altri: potremo verificare lo stato di forma di Raonic, Del Potro, Gulbis (che quando e’ in forma sembra inarrestabile).

Nel tabellone femminile , con 9 delle prime 10 tds già a casa ,tutto può accadere e noi speriamo che anche Camila Giorgi possa dire la sua…la Makarova è alla portata della marchigiana e il sogno del primo QF in carriera sarebbe un ottimo risultati per lei e per il movimento femminile, che era abituato ad altri risultati con Sara Errani e Roberta Vinci.
Si parte oggi alle 12.30 per le donne e alle 14 per gli uomini…

Seconda settimana piena di interesse.

A presto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *