Ash Barty lascia il tennis da numero 1: “ho dato tutto, non ho piu’ la spinta emotiva, sono esausta”

di Elena Montin


La numero 1 del tennis mondiale, l’australiana Asleight BArty, all’eta’ di 26 anni, nel momento piu’ alto della sua carriera tennistica, anuncia il suo ritiro dalle competizioni, in una intervista fatta il 23 marzo.

Sono così grata al tennis, che mi ha fatto realizzare tutti i miei sogni, ma so che è arrivato il momento di appendere la racchetta al chiodo e di inseguire altri sogni. La vittoria a Wimbledon lo scorso anno mi ha cambiato molto come persona e come atleta. Ci ho pensato molto dopo Wimbledon, ne ho parlato al mio team, ma sentivo che mancava qualcosa, che non ero completamente soddisfatta. Poi è arrivata la sfida dell’Australian Open, e credo che fosse la maniera più perfetta per celebrare il meraviglioso percorso della mia carriera tennistica.C’è stato un cambiamento di prospettiva in questa seconda parte della mia carriera. La mia felicità non dipendeva più dai risultati. Il successo, per come lo definisco io, è sapere di aver dato tutto quello che potevo dare. Sono soddisfatta, sono felice, so quanto lavoro è necessario per ottenere il meglio da noi stessi. Fisicamente non ho più niente da dare, ho dato tutto al tennis, sono felice, e questo è il mio successo.”  – sono state le parole della campionessa.

Lascia il tennis come numero 1 del ranking, scettro tenuto per 121 settimane.

Considerata una delle tennisti più forti della sua generazione, è la settima tennista nella storia con più settimane al primo posto nel ranking mondiale e la quarta nella storia a chiudere per 3 anni consecutivi in vetta alla classifica (dopo Martina Navrátilová, Steffi Graf e Serena Williams).

Nel corso della sua carriera in singolare si è aggiudicata quindici titoli WTA, tra cui le WTA Finals 2019 e tre prove del Grande Slam: il Roland Garros 2019, il torneo di Wimbledon 2021 e l’Australian Open 2022, riportando la vittoria dei tre Slam in Australia dopo più di quaranta anni dall’ultima volta. In seguito al trionfo parigino e alla vittoria del torneo di Birmingham, il 24 giugno 2019, si è spinta fino alla prima posizione del ranking mondiale, divenendo la terza tennista australiana di sempre a riuscirci, dopo Margaret Court ed Evonne Goolagong.

Ottima doppista, si è aggiudicata dodici titoli WTA, tra cui gli US Open 2018 e vanta come best ranking la quinta posizione, raggiunta il 21 maggio 2018. In doppio misto, ha conquistato la medaglia di bronzo ai giochi olimpici di Tokyo nel 2021.

Giocatrice eclettica, un po’ fuori dagli schemi del gioco femminile, ci manchera’..

0Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »