Chi sara’ la regina degli US Open?

di Elena Montin

Lo US Open 2022 sta per avviarsi verso la conclusione e questa sera si assegnerà il titolo femminile. Una finale che mette di fronte coloro che sono state indubbiamente le migliori giocatrici della stagione: da una parte Iga Swiatek e dall’altra Ons Jabeur.

A sfidarsi per il titolo saranno la numero 1 al mondo Iga Swiatek e la già finalista di Wimbledon in stagione, Ons Jabeur, che già si è garantita di tornare da lunedì numero 2 nel ranking WTA. La polacca e la tunisina hanno sconfitto rispettivamente la testa di serie numero 6 nel torneo, Aryna Sabalenka e la vincitrice di Cincinnati, Caroline Garcia.

La tunisina, testa di serie numero 5, ha superato in maniera netta la francese Caroline Garcia, numero 17 del seeding, con il risultato di 6-1 6-3. La polacca, testa di serie numero 1, ha battuto in rimonta la bielorussa Aryna Sabalenka, sesta favorita del torneo, fissando il punteggio finale sul 3-6 6-1 6-4

Swiatek ha 21 anni ed è la numero 1 al mondo nella classifica del tennis femminile: nonostante la giovane età, in carriera ha già vinto per due volte il Roland Garros, il principale torneo francese, nel 2020 e quest’anno. Lo scorso anno era arrivata agli ottavi di finale degli US Open, dove era stata sconfitta dalla svizzera Belinda Bencic.

Jabeur invece ha 28 anni e solo negli ultimi due anni ha iniziato a ottenere risultati notevoli, e oggi è al quinto posto della classifica mondiale femminile. Il risultato migliore, e più sorprendente, era stata la qualificazione alla finale del torneo di Wimbledon quest’anno: era stata la prima tennista nata in un paese africano a raggiungere una finale di uno Slam, persa contro la kazaka Elena Rybakina.

Swiatek e Jabeur sono le uniche ad aver raggiunto due finali Slam in questa stagione, con la polacca dominatrice del Roland Garros e con la tunisina sorpresa invece a Wimbledon dalla kazaka Elena Rybakina. Swiatek, dunque, sa come si vince uno Slam, avendo trionfato per due volte a Parigi, mentre Jabeur deve ancora superare quel gradino, diventando in quel modo la prima tennista africana della storia a vincere un Major.

E’ la finale sicuramente più giusta, per quello che le due tenniste hanno offerto sul campo non solo a Flushing Meadows, ma proprio in tutta la stagione. Sul cemento americano Swiatek ha concesso qualcosa in più rispetto a Jabeur, che ha perso solamente un solo set in tutto il torneo, nel terzo turno contro l’americana Shelby Rogers.

 

 

Gli scontri diretti tra Swiatek e Jabeur dicono due successi a testa. Oltre alla già menzionata finale di Roma a maggio 2022, la polacca ha vinto nel WTA 250 di Washington nel 2019, in una partita in cui Ons era in vantaggio 6-2, 4-1 con doppio break. La tunisina, invece, si è imposta a Wimbledon, nel 2021 e a Cincinnati, quasi due mesi dopo, su un campo in cemento che un po’ ricorda l’Arthur Ashe.

Si tratta del quinto incontro tra le due, con il punteggio fisso sul 2 a 2. Iga che punta al terzo sigillo slam in carriera, mentre Ons vuole riprendersi ciò che non è riuscita ad ottenere sui campi dell’All England Club.

Buona partita alle due atlete

0Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »