Citi Open di Washington a Sinner: In USA si parla italiano

di Alessandro Perrone

Washington parla italiano e si inchina al talento del giovane Jannik Sinner.
Nella notte successiva alla fine delle Olimpiadi di Tokyo, il giocatore tricolore batte il giocatore di casa McDonald, numero 107 del mondo (ma che da lunedì salirà nella top 70) per 7-5 4-6 7-5 e si porta a casa il Citi Open di Washington DC, Stati Uniti, torneo che fa parte del circuito ATP 500

Nella settimana che lo condurrà al 20° compleanno Sinner dà quindi segnali importanti circa il proprio ritorno su buoni livelli.

Finale molto intensa ed equilibrata, con due break per parte nel primo set, che Sinner ha fatto proprio evitando in extremis il tie break rubando il servizio a McDonald sul 5-5.

Si combatte punto su punto anche nel secondo set, che lo statunitense chiude sul 6-3 grazie al break al settimo gioco, mentre nel terzo e decisivo set Jannik scappa sul 3-0 e poi sul 4-1, serve per il match sul 5-2, ma qui Sinner ha un altro black out e si fa rimontare fino al 6-5, per poi avere la forza di chiudere dopo poco meno di tre ore di gioco.

Nel 3° set ha fallito 2 matchpoint sul 5 a 2; Jannik però non ha ceduto e ha chiuso dopo 2 ore e 52 minuti di gioco.

La vittoria di Washington è la più importante della carriera per Sinner, il più giovane di sempre a vincere un ATP 500.
A fine gara il vincitore era molto rilassato: “Penso che ci sia ancora molto da fare, devo giocare match importanti, come sto facendo ora. Questa esperienza mi tornerà utile”.
Parla oramai come un veterano.
In questa stagione Sinner aveva già vinto un torneo del circuito ATP 250, il Great Ocean Road Open di Melbourne, a febbraio, mentre ad aprile aveva perso in finale nel Miami Open, del circuito Masters 1000. Con la vittoria al Citi Open è passato dal 24esimo al 15esimo posto del ranking mondiale.
Ora il tour si sposta a Toronto. Al prossimo articolo.
0Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »