Il tennis su sedia a rotelle fa tappa a Padova

di Francesco Valentini

Il tennis non e’ solo quello giocato dall’ATP/WTA, ma c’e’ anche quello su sedia a rotelle.

Il tennis su sedia a rotelle si è fatto notare per la prima volta nel 1976, grazie al campione Brad Alan Parks, sciatore famoso, rimasto paralizzato dopo un incidente, che ha deciso di rifarsi con racchetta e pallina. Oggi lo sport comprende oltre 150 tornei in 41 paesi e viene giocato in quasi 100 e, se non ha la fama e i soldi del tennis per chi può contare sulle sue gambe, ha tutta la dignità di una disciplina paralimpica che si è fatta.

Il Tc Padova torna ospitare la 21. edizione del torneo su sedia a rotelle “Città di Padova”, manifestazione organizzata da Francesco Valentini con giudice arbitro Gianni Guglielmo. Una decina gli atleti nel tabellone maschile e cinque le coppie nel doppio in una delle poche kermesse wheelchair in Veneto a causa delle restrizioni imposte dal Covid.

Nessuna sorpresa nel singolare maschile con il numero uno Silviu Culea, rumeno in forza al Garda Salò, che ha dominato il torneo battendo all’esordio Giovanni Zeni per 64 60, quindi in semifinale Daniel Danila per 62 62 e in finale Alessandro Cianfoni per 63 63. Cianfoni nella parte bassa del tabellone aveva regolato Marco Pincella per 63 63 e in semifinale Manuel Zorzetto per 76 63.

Nel tabellone di consolazione spazio per Diego Amadori che ha piegato la resistenza di Marco Pincella per 63 63.

Infine nel doppio esulta la coppia composta da Culea/Pincella che in finale supera Amadori/Cianfoni per 62 62.

Edizione Piena di Campioni Giunti da ogni luogo d’ITALIA.

Uno Splendido Tabellone da 16 ha permesso lo svolgimento delle Gare tutte seguendo attentamente le restrittive norme imposte dalla FIT.

Un ringraziamento al Tennis Club che anche quest’anno ha voluto ospitare questa manifestazione.

Di seguito delle foto della manifestazione

 

 

 

 

 

0Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »