Il torneo di Shangai decreta: Roger Federer e’ il Kublai khan del nuovo secolo

Di Alessandro Perrone

E’ terminato il torneo lo “Shanghai Rolex Masters”, penultimo Atp Masters 1000 della stagione dotato di un montepremi di 5.924.890 dollari, andato in scena sui campi in cemento della metropoli cinese: a parte i soliti infortunati, c’era il gota del tennis mondiale, tutti gli atleti erano agguerriti per accaparrarsi i punti necessari per andare al master di Londra e anche alla manifestazione di ATP Nextgen di Milano. E il verdetto e’ stato uno: Roger Federer e’ il “kublai Kahn” della capitale cinese.
Non me ne vogliano gli scrittori e i giornalisti, io sono solo un appassionato di tennis, ma vorrei cominciare questo articolo con un paragone che unisce il sacro e il profano.
La Bibbia racconta che nel IV secolo c’era un personaggio, Sansone, provvisto di una forza eccezionale che Dio gli aveva donato, il cui segreto era custodito nei capelli; anno 2017 esiste un altro uomo dotato di superpoteri tennistici, che ha vinto quest’anno 5 tornei importantissimi, di cui 2 del Grande Slam, l’unico in grado di battere per ben 4 volte un altro titano del tennis, il maiorchino Rafa Nadal, che sembra predestinato a continuare a deliziarci con il suo tennis spettacolo, che sembra sempre ringiovanirsi tennisticamente, e il cui potere sembra risiedere sulla sua barbetta.
Il nome di questo “angelo del Tennis”? Roger Federer che, a 36 anni, continua a stupire il mondo del tennis  con le sue vittorie, i suoi colpi, la sua classe.
Lo svizzero conquista la competizione maschile del Masters di Shanghai per la seconda volta in carriera battendo il numero 1 del mondo Rafa Nadal con il punteggio di 6-4, 6-3 in soli 70 minuti di gioco, in cui ha fatto vedere che il re e’ sempre lui, anche il Khan e’ solo lui.
Quinta sconfitta di fila per il maiorchino contro il Maestro, la quarta del 2017.
Il trionfo di Shanghai regala a Federer il sesto successo stagionale, il 94esimo titolo, 27esimo 1000 in carriera. Per ‘Kublai khan Roger Federer si tratta del secondo successo a Shanghai dopo il titolo conquistato nel 2014 contro il francese Simon. Per il 36enne di Basilea è stata la finale numero 143 in carriera, la settima stagionale.
Con questo ricco palmares Federer eguaglia dunque Ivan Lendl come secondo tennista più titolato dell’Era Open, alle spalle di Jimmy Connors, che vanta ben 109 trofei nel circuito.
Cosa dire che non sia stato mai detto di questa leggenda?

Statistiche del Match

Sulla veloce superficie dello stadio Qi Zhong la consistenza al servizio di Federer (10 ace complessivi, nessuna palla break concessa) ha fatto la differenza in questo match, giocato col tetto chiuso e sul veloce – tutto favorevole al campionissimo svizzero – in cui Roger è stato padrone, mettendo Rafa Nadal alle corde fin dal primo gioco, che è valso il break di Roger, che ha così gestito il vantaggio fino a vincere il set.
Stesso discorso nel secondo set: break di Federer al quinto gioco e poi, sul 5-3, Nadal ha ceduto definitivamente sul proprio servizio, annullando vanamente un primo match point.
I numeri parlano chiaro: 28 punti vincenti e 11 errori non forzati per l’elvetico, a fronte di 12 punti vincenti e 20 errori non forzati dello spagnolo.
Partita a senso unico, che ha regalato gioia a tutti i migliaia di fans che i due giocaatori hanno nel mondo, colpi spettacolari da entrambi i giocatori. Non per niente c’erano 35 slam in campo e oltre 150 titoli ATP sul terreno di gioco.

Le statistiche dicono che questi due titani del tennis si sono affrontati per ben 38 volte, lo spagnolo conduce per 24 vittorie contro le 14 dell’elvetico, che però lo ha battuto nelle ultime 5 apparizioni (nel 2017 Federer ha vinto in Australian Open, Indian Wells, Miami, e Shangai), una rivalità-amicizia che dura da ben 13 anni (con prima vittoria di Nadal)  che speriamo continui per molto altro tempo.
Il tennista di Basilea, con questa vittoria,  ha ridotto il gap che lo separa da Nadal per il trono di fine anno a meno di 2000 punti, quindi tutto e’ possibile ancora, data la presenza dei punti del Master 1000 di Parigi Bercy, e soprattutto dei punti del Master di Londra, e di altri torneo Master 500 tipo Basilea. Sara’ un finale di stagione entusiasmante, al cardiopalma.
In una intervista, parlando del trono di numero 1, Roger ha dichiarato “Non ci sto pensando. Cerco solo di essere concntrato e in salute. Domani tornerò in Svizzera con il mio team e insieme a loro deciderò cosa farò, se andare a Basilea e Parigi. Sono concentrata su Londra Se dovessi giocare e sentirmi in fiducia come in questa settimana, forse, chissà.“
Il Campionissimo di Basilea può ulteriormente rimpinguare il proprio conto in banca grazie a questo successo che vale un assegno di ben 1,13 milioni di dollari (circa 956mila euro) mentre lo spagnolo si deve accontentare di 557mila dollari (circa 417mila euro).
Alla fine del Match l’elvetico ha detto “E’ successo molto dal 2014, lo scorso anno non ero qui per infortunio. Sono molto contento per questa vittora, devo fare i complimenti a Rafa, grande rivale e buon amico. E’ sempre un piacere giocare contro di lui. Lo scorso anno eravamo a Maiorca per la sua Academy, nessuno dei due immaginava di essere qui adesso. Speriamo di incontrarci di nuovo prima della fine della stagione e spero di essere ancora qui il prossimo anno”. Più stringato, invece, Nadal: “Complimenti a Roger per la grande partita e il fantastico 2017. Devo ringraziare tutti, è stata una settimana molto bella. E’ stato un anno incredibile in Cina, prima a Pechino e poi qui a Shanghai. Nel 2017 ho vissuto grandi emozioni, devo ringraziare il mio team che mi ha permesso di essere a questo livello”. La sfida sembra essere  solo rimandata al Masters di Parigi e alle ATP Finals di Londra.
A conclusone del racconto tennistico, vorrei raccontare una curiosita’, un pò do gossip che ho trovato su internet, “Roger Federer in metro a Shanghai, fan in delirio“ un picclo articolo su oktennis.it che però rende l’idea di quanto immenso sia lo svizzero.

Sorpresa per i pendolari della metropolitana di Shangai nel vedere Roger Federer in mezzo a loro. Il campione svizzero, infatti, accompagnato da una delegazione è stato ben contento di farsi fotografare, di firmare autografi e di passare un pò di tempo proprio in mezzo ai suoi tanti tifosi cinesi. (Fonte: http://oktennis.it/2017/10/roger-federer-metro-shanghai-fan-delirio-foto/)

0Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »