Incredibile, l’erba tennistica si tinge ancora di azzurro: Sonego conquista Antalya

di Alessandro Perrone e Elena Montin

Oramai l’erba si tinge di azzurro. Dopo lo splendido successo di Matteo Berrettini a Stoccarda, arriva anche l’importantissima vittoria di Lorenzo Sonego sui prati verdi di Antalya nel “Turkish Airlines-Antalya Open”, torneo Atp 250 con un montepremi pari a 445.690 euro in scena sui campi in erba della Turchia.

In finale il 24enne di Torino ha avuto la meglio su un caparbio Miomir Kecmanovic, anch’egli all’esordio in una finale ATP con il punteggio di 6-7(5) 7-6(5) 6-1, dopo due ore e 47 minuti di gioco.

Una giornata memorabile per il tennista italiano, che in finale ha piazzato la bellezza di 25 aces (punta massima raggiunta a 226 km/h) 25 ace, 76% di prime, 86% di punti vinti con la prima in campo e salvato perfino un matchpoint sul 5-4 del secondo set per Kecmanovic, annullandolo con una prima di servizio. Nel tie-break che ha segnato la svolta del match due volte Lorenzo è andato avanti di un mini-break, due volte si è fatto raggiungere, ma alla terza occasione lo ha sigillato con una volée. Nel terzo Kecmanovic, n.82 Atp è andato in riserva sia mentalmente sia fisicamente, mentre Sonego ha mostrato tutta la sua tempra da lottatore scattando subito 3-1 e non lasciando più un game all’avversario.

Per il 24enne torinese, numero 75 del ranking mondiale, si tratta del primo centro Atp in carriera, e best ranking (numero 46 del seeding).

Un in bocca al lupo a Lorenzo per il torneo di Wimbledon.

0Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »