Mondo ATP: settimana numero 6

di Alessandro Perrone

 

La quinta settimana del circuito ATP maschile e’ stata caratterizzata da 3 tornei:

  • Rotterdam Open, sul cemento
  • Dallas Open, sul cemento
  • Argentina Open, sulla terra rossa

Il primo torneo, in terra europea, ha visto la vittoria del canadese Félix Auger-Aliassime, numero 9 delle classifiche ATP, contro il greco Stefanos Tsitsipas, numero 4 dell’ATP, con il punteggio di 64 62.
Per il canadese e’ stato il coronamento di un sogno, il primo titolo ATP, dopo 9 tentativi. Partita a senso unico, mai in discussione, con numeri da favola, come dicono le statistiche: 93% di punti vinti con il primo servizi, 7 ace, 21 punti vinti in risposta al servizio, 61 punti vinti contro i 38 del suo avversario.
Giornata proprio no per il greco.

Il torneo americano si e’ concluso con una finale tutta americana tra Reilly Opelka e Jenson Brooksby, conclusosi con la vittoria del primo in due tie break tirati.
È stata l’edizione inaugurale del torneo. Si è giocato al Styslinger/Altec Tennis Complex di Dallas negli Stati Uniti. Reilly ha giocato molto bene durante tutta la settimana e ha impressionato anche da fondo campo soprattutto con il rovescio.
Alla fine della manifestazione il vincitore ha dichiarato “Ho giocato bene nei momenti decisivi con un giocatore che è davvero abile a portarmi fuori dalla mia comfort zone. Prenderò l’aereo stasera per giocare a Delray Beach. Sono contento di giocare in Florida perché è una delle pochissime settimane all’anno in cui gioco vicino a casa esattamente come è successo a John questa settimana”.

Il torneo sudamericano sulla terra rossa, si e’ concluso con la vittoria del norvegese Casper Ruud sul giocatore di casa Diego Schwartzman con il punteggio di 5-7, 6-2, 6-3. Torneo dominato dal ritiro del campione di casa, Juan martin Del Potro, con il Paese che applaudiva la sua ultima partita contro il suo amico Delbonis, ha visto anche un po’ di Italia, infatto Lorenzo Sonego e’ riuscito ad arrivare in semifinale, battuto dopo una lotta di 3 ore dal giocatore di casa Schwartzman con il punteggio di 7-5 3-6 6-2.  Anche il doppio vede l’italia protagonista con la finale del ligure Fognini che, con l’argentino Horacio Zeballos, secondi favoriti del seeding, hanno perso la finale del torneo, con lo score di  61 61, in appena 46 minuti di partita, dalla coppia formata dal messicano Santiago Gonzalez, n.39 ATP in doppio, e dall’altro argentino Andres Molteni, n.50 ATP in doppio.

0Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »