Ne resterà solo uno: L’Highlander King Roger FedeREr fa 20

di Alessandro Perrone e Elena Montin

Il primo Slam della stagione e’ finito, ed ecco il verdetto: il “giovane” elvetico Roger Federer e’ il vincitore, confermando la vittoria dell’anno scorso.

Roger Federer sempre più nella leggenda. Il 36enne fuoriclasse svizzero ha battuto in finale il croato Marin Cilic e ha vinto per la sesta volta gli Australian Open, conquistando anche il suo 20/o Slam in carriera. Come lui nessuno fra gli uomini, e quarto in assoluto dopo Margaret Court, Serena Williams e Steffi Graf. Piegato in 5 set l’avversario, il croato Marin Cilic, dopo una maratona di 3 ore di gioco davanti al pubblico di Melbourne, con il punteggio di 6-2 6-7 6-3 3-6 6-1.

Dopo il primo set in cui il croato sembrava ancora negli spogliatoi e vinto da Roger Federer in 26 minuti, il secondo set e’ stato equilibrato fino al tie break vinto dal Croato.

Poi il terzo e quarto set sono andati tranquillamente, con il terzo appannaggio dello svizzero per 63, mentre il quarto e’ stato deciso da un break nell’ottavo gioco per Cilic, che poi si aggiudica il set per 63.

Inizia il quinto set e si rivede il Federer del primo set. Ricomincia a non sbagliare niente, ritrova il suo servizio e i suoi colpi e torna a mettere pressione in risposta al croato, che deve fronteggiare una palla break nel secondo game, che l’elvetico non si fa sfuggire. A questo punto lo svizzero non sbaglia più nulla nei suoi game di servizio e con un altro break sul 4-1 mette il sigilla alla sua nuova, leggendaria impresa: 6-1 in 33 minuti.

Il 36enne fuoriclasse svizzero ha vinto la finalissima con il punteggio di 6-2 6-7 6-3 3-6 6-1 al termine di una finale non particolarmente spettacolare, ma molto combattuta che è durata più di tre ore.

Commosso al centro del campo, dove ha ricevuto la coppa, Roger ha ringraziato il pubblico di Melbourne: “Questa è la conclusione di una favola, uno sogno che si realizza. Sono felicissimo. E’ più semplice quando si gioca al pomeriggio mentre quando sei di sera tutto si complica. Sono contento che sia finita, certo vincere così è incredibile. Voglio ringraziare Marin (Cilic ndr.) perchè è stato un avversario fantastico e sono sicuro che potrà vincere presto un altro Slam. E’ sempre divertente giocare qui perchè è un Paese bellissimo ed è bello vedere personaggi leggendari del tennis, presenti per quest’occasione. Continuo a divertirmi, qui in Australia, è un viaggio bellissimo. È grazie a tutti voi che ancora mi alleno, sono teso, sorrido, gioco”: queste le parole di Roger  con lacrime spontanee.

20 titoli Slam su 30  finali disputate (7 in Australia, 5 al Roland Garros, 11 a Wimbledon e 7 agli US Open), l’immortale Federer dal 2003, anno del suo primo Slam della sua invidiabile carriera ( ha alzato la coppa di Wimbledon sconfiggendo Mark Philippoussis in 3 set 76 62 76), e’ il simbolo del tennis. Dimenticavo, e’ anche il 96° titolo in carriera. Sei titoli Australiani (2004, 2006, 2007,  2010, 2017 e 2018) come Novak Djokovic e Roy Emerson. Resta dunque unica la sconfitta patita nel 2009 contro Rafa Nadal.

 

Abbiamo fatto 20? E allora proviamo a fare 21? Chissa’!

L’anno è iniziato benissimo per il Re, per il tennis.

Ne vedremo delle belle!

9Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »